Orrido Famigliare

Libro: 8,50 €
invece di 16,50 €
E-book: 4,50 €
invece di 4,50 €
    - +

    “Dalla diaspora istriana alla Resistenza partigiana intorno a Montese; dalle stragi dei nazisti nei Balcani e dei partigiani titini a quelle terribili dei nazifascisti lungo la Linea Gotica.
    Quella che vedrete e leggerete è una straordinaria operazione sulla memoria viva, che utilizza il linguaggio del fumetto per raggiungere un pubblico più vasto degli appassionati di Storia.”

    Daniele Biacchessi

    Sull'autore

    GIORGIO FRANZAROLI (1968), bolognese, frequenta appena quindicenne il corso di fumetto “Zio Feininger”, con le docenze di autori – oggi mostri sacri – come Andrea Pazienza, Igort e Lorenzo Mattotti. Terminati gli studi, scrive sceneggiature e fumetti per ragazzi, tra cui “Cattivik” e “Lupo Alberto”.

    Ha collaborato come autore satirico per vari quotidiani e riviste: “Frigidaire”, “Comix”, “l’Unità”, “Cuore”, “Linus” e “Il Fatto Quotidiano”, per cui disegna vignette e storie brevi a tema satirico-politico.

    Orrido famigliare è il suo primo romanzo a fumetti.

    “La storia che state per leggere è una storia vera. È solo una delle tante vicende vissute dalla mia famiglia. Vicende che, raccontate oggi, sembrano incredibili, frutto dell’immaginazione, materiale buono per scriverci sopra – appunto – un romanzo.”

    Giorgio Franzaroli

    A Montese, al centro di quella che fu la Linea Gotica, c’è la casa dei nonni, la casa dei boschi e delle lucciole. In un mattino del 1977, il piccolo Giorgio e il padre vanno a raccogliere legna e si imbattono in una grotta servita da rifugio durante i bombardamenti degli Alleati, scavata proprio dal nonno Riccardo.

    Da qui prende forma il racconto mozzafiato di quegli anni implacabili: l’occupazione tedesca, e ancora prima l’esperienza istriana, quando Riccardo lavora ad Arsia come minatore, pagando con le mansioni più pericolose e umili il rifiuto di prendere la tessera del partito fascista.

    Con un bianco e nero suggestivo e visionario affiorano le persecuzioni sempre più feroci, il freddo, la fame, l’odore della morte, la speranza di una vita libera, in una incalzante cronologia che mischia i fatti privati con quelli della grande Storia. Per non dimenticare.

    A volte mi calmo

    Libro: 16,00 €
    invece di 25,00 €
    E-book: 4,50 €
    invece di 4,70 €
      - +

      Una sincera riflessione sul tema dell’abbandono, dei sentimenti fraintesi e sullo stupore assoluto del ritrovarsi all’improvviso soli, mentre le domande pulsano ossessive nella mente sino a fermare il tempo.

      63 ritratti di parole per riscoprire dentro di sé il potere di un’ostinata, invincibile tenerezza.

      63 splendide illustrazioni da STACCARE per comporre tantissimi quadri e creare il TUO paesaggio emotivo, personale e sempre nuovo, a seconda del TUO umore! Se sei triste, colora le pareti di casa con quadri che parlano di te! E sorridi della tua straordinaria, indistruttibile fragilità!

      “Ma come ti è venuto in mente di non amarmi più?
      Io ero lì
      che ti sognavo tutte le notti
      e tutte le notti
      nei miei sogni tu eri felice.”

      144 pagine staccabili, formato 20×20 cm.

      Stampa in quadricromia su carta “Magno Volume” da 150 gr., opaca, di alta qualità per la migliore resa dei colori di stampa,  copertina cartonata, dorso quadro.

      Sulle autrici

      Catherina Romanelli, in arte CAT, è nata a Montevideo, in Uruguay, nel 1976. È artista visuale, viaggiatrice, sognatrice e madre. La sua produzione artistica ricorre a diverse tecniche e strumenti espressivi, spaziando tra poesia, musica, installazioni, performance, video, illustrazione e pittura. Quasi tutte le sue opere esplorano, in modo appassionato e catartico, le molteplici emozioni e sfumature dell’universo femminile.  I suoi lavori sono stati esposti in Uruguay, Argentina, Cile, Brasile, Spagna, Messico, Stati Uniti e Cina.

      Anita Docile, autrice di testi teatrali e racconti brevi, con devozione si dedica alla scrittura sin dalla giovinezza. Nonostante i ripetuti abbandoni che hanno costellato la sua vita, gode di una salute sentimentale ferrea. Crede fortemente nella tenerezza, propria e altrui, nel coraggio dell’amore, illuso e disilluso, nella capacità di resistere, e insistere, grazie a una robusta dose di autoironia. Pur avendo trascorso molti anni a Milano, vive e sopravvive entusiasticamente a qualunque disavventura, amorosa e non. Aderisce al progetto creato da Pop Edizioni: siamo “Voci narranti” senza nome e cognome.

      La turista italiana

      Libro: 9,80 €
      invece di 16,50 €
      E-book: 4,50 €
      invece di 4,70 €
        - +

        Quanto ti somiglia la tua vita?

        E tu?

        Quanto somigli all’idea che hai di te stessa?

        Chi si nasconde davvero nei tuoi occhi?

        La turista italiana è il racconto, delicato e intenso, di una donna che trova il coraggio di affrontare la propria vita, perché niente è come sembra.

        Un romanzo emozionato e coraggioso sulle donne, che indaga senza ipocrisia l’evoluzione delle abitudini sessuali di oggi, contaminate dalla generale assuefazione ai modelli della pornografia on-line, di cui forse siamo scarsamente consapevoli. Ma è anche una riflessione profonda sui fraintendimenti dell’amore, sugli obiettivi volutamente irraggiungibili, sull’incapacità  di concedersi una tregua e continuare a pretendere da se stessi ciò che non siamo in grado di fare.

        Nel raccontare una relazione d’amore all’apparenza improbabile, tra un uomo straordinariamente attraente e una donna straordinariamente normale, questo romanzo scava in profondità, pagina dopo pagina, fino a comporre un mosaico sorprendente, viscerale e intenso, che inizia così:

        “Claudia e Alekos, come i nomi stessi suggeriscono, sono una donna e un uomo e dunque non hanno nulla in comune…”

        Sull'autrice

        Maria Tina Bruno, vive e lavora in un sottotetto caldissimo d’estate, umido in inverno e silenzioso durante tutto l’anno. Ha vissuto in molte città italiane, viaggia spesso, ha lo zaino sempre pronto nell’armadio perché il suo ideale di casa è avere con sé una penna, un foglio, un libro da leggere e qualcosa di nuovo da scoprire. È ideatrice e curatrice, insieme a Pop Edizioni, delle pagine Facebook e Instagram “Donne non fatelo in Rete”, uno spazio per condividere informazioni e comprendere cosa siano davvero il Revenge Porn, il cyberbullismo, il sexting e la pornografia non consensuale, per imparare a proteggersi consapevolmente dai pericoli della Rete.  Aderisce al progetto creato da Pop Edizioni: siamo “Voci narranti” senza nome e cognome, e sceglie di pubblicare questo romanzo utilizzando uno pseudonimo.

        I confini del male

        Libro: 8,00 €
        invece di 12,00 €
        E-book: 4,50 €
        invece di 4,70 €
          - +

          Vite annientate. Abusate e svuotate di ogni senso, in una distratta indifferenza collettiva.

          Ventitré racconti ispirati a casi italiani di cronaca vera. Crimini tanto più orribili perché compiuti in assenza di un movente vero e proprio, ma scatenati da trascuratezza morale, noia, mancanza di empatia.

          Adolescenti che si trasformano in carnefici, ragazzine vittime di Revenge Porn. Bambini strappati ingiustamente alle loro famiglie e dati in affidamento. Adulti che stuprano, uccidono, disprezzano…

          Un mosaico attuale e agghiacciante, una crudele zona d’ombra dentro di noi.

          L’assenza di umanità che conduce alla bestialità dei fatti.

          Linda non lo sa, che diventare famosa non è così difficile: basta ubriacarsi una sera e lasciarsi filmare durante un rapporto intimo e adesso, ovunque vada, sembra che tutti abbiano già visto quel suo video, condiviso da uno smartphone all’altro, all’infinito.

          Sull'autore

          P.G. Daniel, 43  anni, è nato a Torino e vive a Alessandria. Ha due figli. È laureato in filosofia. Dopo vari lavori, oggi è scrittore a tempo pieno. È autore di oltre venti volumi, nella gran parte di narrativa, romanzi o raccolte di racconti. Ha pubblicato, tra gli altri, i romanzi Il politico, Lo scommettitore, Ingrid e Riccione, Il lungo sentiero dai mattoni dorati, Freakshow, Il suocero e il genero, Il messia di Orogrande, Ego e libido, Yellow Kid, il saggio filosofico Il riso e il comico, i saggi Breve compendio sopra gli umani caratteri e Il manuale dei baffi.
          Aderisce al progetto creato da Pop Edizioni: siamo “Voci narranti” senza nome e cognome.

          Ero feroce in sogno

          Libro: 9,00 €
          invece di 16,50 €
          E-book: 4,50 €
          invece di 4,50 €
            - +

            L’esordio di una poetessa appena ventenne che si consegna al lettore senza schermare in alcun modo le proprie contrastanti, intense emozioni:
            “Questa raccolta di poesie, scritte nel corso della mia adolescenza, è il mio primo tentativo di tradurmi al mondo. È un atto di cortesia, di coraggio, di eterna dannazione. È il tentativo personale di cercare l’espiazione tramite la commiserazione e il dono.
            Io mi dono a te nella mia incontenibile fragilità; ti dono con estrema contentezza e vergogna le mie parole. Fanne buon uso, ti prego.”

            Roberta Margiotta

            C’è in questi versi un’urgenza di parole: il bisogno di esprimersi in una lingua innocente e istintiva, di assecondare il proprio ritmo inedito oltre ogni distinzione fra metro e prosa, una “terribile voglia di rinascere”, di essere corpo e di essere anima all’ennesima potenza. Ero feroce in sogno è una raccolta intensa, dirompente tra la vita e la morte: mira spietata al cuore; mette di fronte a sé se stessa, come inscindibile altro, con un linguaggio sciolto, scatenato, poi rapito nell’abbandono improvviso alla mitezza e poi tramutato in ferino.

            Sull'autrice

            ROBERTA MARGIOTTA è nata a Massafra (TA) nel 2000, ed è cresciuta a Martina Franca. Nel 2016 ha vinto la borsa di studio AFS Intercultura e per un anno ha frequentato il Ludwigsgymnasium a Saarbrücken.

            È iscritta al secondo anno della Facoltà di Relazioni internazionali presso l’Università di Bologna. Parla lo spagnolo, l’inglese, il tedesco e il francese. Sogna di lavorare sull’analisi delle dinamiche sociali e sulle ragioni delle disuguaglianze tra i popoli.

            Poesia tratta dal libro Ero Feroce in Sogno
            Promo Speciale

            Spedizione Gratuita

            Shopper IN OMAGGIO