85

 

Come al solito, in prossimità delle vacanze estive, i miei denti impazziscono.
E come al solito, quando i miei denti impazziscono, mi ritrovo in balia del mio (spietato) dentista.
E va bene, lo accetto, ho smesso tanti anni fa di opporre resistenza. Accetto serenamente che mi venga ogni tipo di malanno quando sono quasi prossima alla meta: mare, sole, frittura di pesce, e invece anche quest’anno mi toccheranno antibiotici, fermenti lattici, scongiuri e tormenti.
Ma il mio corpo ce l’ha con me?
Me lo domando talvolta, perché questa abitudine del corpo a infierire su di me, quando potrebbe starsene sdraiato in spiaggia senza far niente, comincia a diventare sospetta.
E se ce l’ha con me, per quale motivo esattamente? Che cosa gli ho fatto, quale perdono non ho ancora chiesto?
Il mio corpo avrà capito che io e lui siamo la stessa persona, e se rovini le vacanze a me, le rovini a te stesso?
Quindi ieri notte decido di mettermi in ascolto, nella speranza di farlo ragionare prima che il il dentista prosciughi i miei ultimi risparmi, perché è risaputo che il nostro corpo ci parla di continuo con lievi borbottii, scricchiolii, malesseri, e basta saperlo ascoltare per riuscire a comprendere le sue rimostranze.
“Caro corpo, che ti ho fatto? A me puoi dirlo” domando a voce bassissima per non farmi sentire dall’uomo che mi dorme di fianco e che già dubita del mio equilibrio mentale.
Ho deluso i tuoi sogni, le tue aspettative? Ti senti vecchio?
Avrei dovuto proteggerti di più, o di meno? Ti ho tarpato le ali?
Io ti ho curato, ti ho nutrito, ho scelto per te i vestiti che ti stavano meglio, ti ho rassicurato nei momenti di disagio.
Ho cercato di fare il possibile per tirare in salvo entrambi durante la bufera, mi sono fatta coraggio quando la vita mi respingeva. Ho tentato di guadagnarmi la tua fiducia, quando nessuno ha creduto in me, e se ti hanno spezzato il cuore, ricorda che quel cuore era anche il mio: abbiamo pianto lo stesso dolore.
Io sono te e tu sei me, non potresti volermi bene e portarmi in vacanza?
(Ha risposto che ci pensa e mi fa sapere.)

(Sonia F.)

 

Lascia un commento

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    T-SHIRT IN OMAGGIO