23

Per la nostra rubrica, interamente dedicata a tutti gli scrittori del socio-cosmo, oggi vi presentiamo il testo di Laquesabè.

Continuate ad inviarci le vostre creazioni e noi continueremo a darvi voce!

 

Ho abbandonato, vacillante, sulle scale

l’abito della paura

e ho indossato la bruma.

Ho mollato gli ormeggi, con passo lieve sono partita in direzione di casa.

Silenzio.

Urlo, folle musicante bambino,

percuote l’anima

e il corpo danza cerchi invisibili.

E poi di nuovo silenzio.

Miserabili schiere di parassiti guerrieri

fuggono in orde scomposte.

Rimango sola, stremata e leggera

e mi addormento tranquilla.

Sono di nuovo con me.

 

Lascia un commento

Condividi:

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    [anr_nocaptcha g-recaptcha-response]

    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    Shopper IN OMAGGIO