38

Per la nostra rubrica, interamente dedicata a tutti gli scrittori del socio-cosmo, oggi vi presentiamo il testo di Giada.

Continuate ad inviarci le vostre creazioni e noi continueremo a darvi voce!

 

Da tempo immemore io desidero il compiersi della mia volontà sulla madre terra e sull’uomo peregrino, talvolta scalzo, talvolta cretino

Che il cielo sia giusto con voi misere creature di carne ed ossa

ancora una volta vedo i miei passi stanchi e il cuore afflitto alla mercé della vostra ignoranza.

Sublimata dallo scorrere del tempo meschino.

Quanta amarezza nel ventre della natura divina che in me alberga.

 

Lascia un commento

Condividi:

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    [anr_nocaptcha g-recaptcha-response]

    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    Shopper IN OMAGGIO