58

Per la nostra rubrica, interamente dedicata a tutti gli scrittori del socio-cosmo, oggi vi presentiamo il testo di Margherita Anselmi.
Continuate ad inviarci le vostre creazioni e noi continueremo a darvi voce!

 

Restiamo a casa
chiudiamo fuori tutto quello che c’è
come feti galleggianti nei nostri liquidi
rannicchiamoci nei nostri gusci
protetti
isolati
lontani.
Fa paura il mondo
fa paura la vita che rimane da vivere
fa paura il futuro che verrà.
Restiamo a casa
Potessi fermare questo tempo
che tempo non è
lo fermerei
perché in camera c’è mia figlia che studia
in taverna mio figlio che suona
e tutto il mio mondo è qua
al sicuro
riparato dal vento,
dalle tempeste,
dal buio e dalla pioggia.
Restiamo a casa
costretti, ma grati.
Grati per questi momenti rubati ai giorni
al tempo in cui siamo lontani
alle ore in cui ci manchiamo
alle sere che ci telefoniamo e ci cerchiamo.
Ora siamo qua
e in questo stare respiriamo
e in questo stare assaporiamo il silenzio
e la pace
la quiete di un tempo fermo.
I nostri respiri e il nostro esserci si intrecciano
tra le scale, in cucina, nel salotto e in giardino
e io sto bene
mi distendo, mi allungo e mi addormendo dentro il calore
di questi momenti perfetti.

 

Lascia un commento

Condividi:

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    [anr_nocaptcha g-recaptcha-response]

    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    Shopper IN OMAGGIO