65

Per la nostra rubrica, interamente dedicata a tutti gli scrittori del socio-cosmo, oggi vi presentiamo il testo di Giovanna dal titolo “In risposta a Stefano, che mi ha scritto qui”.

Continuate ad inviarci le vostre creazioni e noi continueremo a darvi voce!

 

Il cuore non si spezza, si ferma solo quando il corpo muore, ma può cambiare.
Il cuore può soffrire talmente tanto, o gioire in modo talmente intenso, da cambiare la propria natura.
Il mio cuore non aveva paura di niente, mi spingeva tra le onde del mare in burrasca e fra le tue braccia con lo stesso divertito stupore.
Ho creduto alle tue parole, ho sognato un futuro che sentivo vicino, a portata di mano, e bastava volerlo per poterlo afferrare, ma era un futuro irraggiungibile e lontano, e adesso tremo, il mio cuore trema, perché conosco il dolore che ho subito, riconosco l’odore e il sapore della sofferenza che mi hai lasciato.
Tu mi hai cambiato il cuore.
Prima di incontrarti il mio cuore non aveva paura di niente.
Oggi non so amare.

 

Lascia un commento

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    T-SHIRT IN OMAGGIO