2

Esistono uomini che considerano le donne di loro proprietà.
Non provano amore, il loro è solo possesso tossico.
Le donne sono “roba loro”. E quando sentono che le stanno perdendo, non si fanno scrupoli a punirle.
Se necessario, anche uccidendole.
Come accade nella storia di Annamaria, raccontata da P.G. Daniel in “I confini del male”, raccolta di ventitré racconti ispirati a casi recenti di cronaca nera: un’ultima volta per vedere suo marito e dirgli che è finita per davvero.
Ma lui, a quell’incontro, ha già deciso che Annamaria morirà. Perché Annamaria deve pagare con la vita la colpa di averlo lasciato.
Che cosa si deve fare per impedire che le donne vengano uccise da uomini che ne pretendono il possesso?
Quanti altri omicidi come quello di Carol Maltesi dovranno accadere prima che le cose cambino?

Lascia un commento

Condividi:

Gli ultimi POST

Le rubriche

Mondo Pop
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore
A voce
alta

Resta aggiornato


    [anr_nocaptcha g-recaptcha-response]

    Instagram feed

    Promo Speciale

    Spedizione Gratuita

    Shopper IN OMAGGIO