46

A VOCE ALTA

Per la nostra rubrica, interamente dedicata a tutti gli scrittori del socio-cosmo, oggi vi presentiamo il testo di Enu dal titolo “Amore mio”.

Continuate ad inviarci le vostre creazioni e noi continueremo a darvi voce!

 

Prima o poi le parole sarebbero giunte, lì

dove è affiorato il pianto.

Non dimentico il tuo pianto di uomo

senza forza, senza coraggio

che assiste, e vuoi e non vuoi,

e assisto, quindi voglio,

alle tue lacrime.

Non hai fermato me, la sera

il cielo pulito, non hai fermato il buio

il rumore, la strada di sempre

e quelle lacrime solo tue.

Tu, unico a fermare il passo,

ma non l’evento,

sei ancora lì.

 

0 0 vote
Article Rating
Sottoscrizione
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Gli ultimi POST

Le rubriche

A voce
alta
Donne
come noi
La bottega
delle parole
Parola
d'autore

Resta aggiornato


Instagram feed

0
Lascia un tuo commentox
()
x
Promo Speciale

Spedizione Gratuita